Kaspersky Lab

 

Comunicato Stampa

03.10.2017

Data Dollar: una moneta che si basa sul valore dei dati personali diventa un nuovo metodo di pagamento

Kaspersky Lab, ha creato un pop-up shop in cui i dati personali o meglio, i Data Dollar, sono l’unica moneta utilizzabile. L’obiettivo è dimostrare che i dati hanno un valore economico che può essere utilizzato per gli acquisti nei negozi del futuro.

Il Data Dollar Store è stato creato e allestito da Kaspersky Lab in Old Street a Londra, nel cuore della capitale della tecnologia. I clienti si sono messi in coda molto presto per aggiudicarsi le stampe esclusive del noto street artist Ben Eine, ma sono rimasti molto sorpresi di fronte al modo con cui avrebbero dovuto pagare le opere d'arte, veniva in effetti chiesto a loro di rinunciare alle proprie fotografie personali o ai video e utilizzarli come metodo di pagamento per gli acquisti. Dopo la sorpresa iniziale hanno però acconsentito favorendo l’aumento della valuta Data Dollar. Il Data Dollar Store, è stato ideato per far crescere negli utenti la consapevolezza del valore effettivo dei dati personali e attirare altri player di mercato ad unirsi a questa attività utilizzando il simbolo del Data Dollar. Per l’occasione è stato realizzato un video.

Tenuto conto che la quantità di dati personali continua a crescere in modo esponenziale, possiamo dire che le persone, in modo del tutto inconsapevole, portano con sè ogni giorno una vera e propria miniera d'oro fatta di monete preziose che non subiscono l’influenza dei tassi di cambio o della posizione geografica. Secondo Kaspersky Lab, la mancanza di consapevolezza rispetto al valore effettivo dei propri dati personali è un ostacolo enorme che impedisce alle persone di compredere quanto sia necessario proteggere i propri dati. La speranza è che attraverso i Data Dollar questa consapevolezza possa aumentare e rendere quindi più sicura l'esperienza online di tutti.

"Per noi il Data Dollar è principalmente un mezzo per sensibilizzare gli utenti sul valore dei dati", afferma Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab. "Quindi, se un sito web offre dei servizi gratuitamente, ma chiede in cambio i dati personali dei clienti per monetizzare il proprio servizio, dovrebbe utilizzare il simbolo del Data Dollar per dimostrare che si sta verificando una forma di scambio", continua Lehn.

Kaspersky Lab ha dimostrato che fare acquisti in un pop-up store temporaneo di Londra utilizzando i dati come valuta può funzionare. Il negozio che è stato aperto per due giorni ha attirato diversi clienti che volevano aggiudicarsi ad ogni costo le stampe esclusive e le opere d'arte di Ben Eine, il noto street artist. I clienti erano convinti che avrebbero fatto una normalissima esperienza di shopping e che quindi dopo aver osservato i prodotti e scelto quelli da acquistare sarebbero andati alla cassa per pagarli con del denaro. Quello che è accaduto invece è che al momento del pagamento ai clienti è stato chiesto di pagare in Data Dollars, la nuova valuta creata da Kaspersky Lab e che consiste nei dati personali dei clienti contenuti all’interno del loro smartphone: immagini, video o testi.

Morten Lehn ha aggiunto: "È facile dimenticarsi della quantità enorme di dati che condividiamo quotidianamente. La sensazione di perdita che si prova quando i dati personali vengono sottratti contro la nostra volontà, diventa molto più realistica quando qualcuno prende il nostro smartphone e davanti ai nostri occhi, scorre tutti i nostri dati decidendo quali prendere. L’effetto di questa esperienza di acquisto, che abbiamo potuto esplorare grazie al Data Dollar Store, è stata per noi molto interessante.  Secondo un sondaggio globale, anche se il 29% delle persone in tutto il mondo è stato vittima di un attacco informatico, il 39% non protegge i propri dispositivi dagli attacchi. Le persone dovrebbero dare ai propri dati lo stesso valore che danno al denaro. Visto che i dati personali hanno valore e possono essere utilizzati come mezzo di scambio o per fare acquisti è importante proteggerli facendo di tutto per evitare che vengano rubati o persi”.

Kaspersky Lab ha creato un nuovo video per raccontare il successo di Data Dollar e descrivere la reazione dei clienti difronte alla nuova esperienza e la loro disponibilità nei confronti di questa nuova “valuta”. È possibile visitare il sito dedicato al Data Dollar Store a questo link.

 

Informazioni su Kaspersky Lab

Kaspersky Lab è un’azienda di sicurezza informatica a livello globale che nel 2017 celebra i suoi primi 20 anni di attività. La profonda intelligence sulle minacce e l’expertise di Kaspersky Lab si trasformano costantemente in soluzioni di sicurezza e servizi per la protezione di aziende, infrastrutture critiche, enti governativi e utenti privati di tutto il mondo. Il portfolio completo di sicurezza dell’azienda include la miglior protezione degli endpoint e numerosi servizi e soluzioni di sicurezza specializzati per combattere le sofisticate minacce digitali in continua evoluzione. Più di 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie di Kaspersky Lab e aiutiamo 270.000 clienti aziendali a proteggere ciò che è per loro più importante. Per ulteriori informazioni: www.kaspersky.com/it

Sala Stampa di Kaspersky Lab: http://newsroom.kaspersky.eu/it/

Seguici su:

https://twitter.com/KasperskyLabIT

http://www.facebook.com/kasperskylabitalia

https://plus.google.com/+KasperskyItKL

https://www.linkedin.com/kasperskylabitalia

 

  Contatto di redazione:

Noesis

     KasperskyLab Italia

Cristina Barelli, Valeria Valenti e Chiara Degradi

     Alessandra Venneri

kaspersky@noesis.net

     Alessandra.venneri@kaspersky.com

02/8310511

     06 58891031 - 3351980618

Via Savona, 19/A

     Via F. Benaglia 13

 

Photo


  • JPG

  • JPG

  • JPG

  • JPG

  • JPG

  • JPG

Contatto per la Stampa

Alessandra Venneri

Inviare e-mail

Tel. +39-(06)58 891-3531
Fax +39-(06)58 14 168

Kaspersky Lab on the Web

Virus Analyst Blogs