Kaspersky Lab

 

Comunicato Stampa

29.01.2015

Un solo attacco DDoS può far perdere a un’azienda più di 350 mila euro

Secondo uno studio condotto da Kaspersky Lab e B2B International, un attacco DDoS rivolto ai servizi online aziendali può causare perdite considerevoli, cifre che vanno dai 46 mila agli oltre 350 mila euro a seconda delle dimensioni dell’azienda. Per molte organizzazioni queste spese hanno un impatto notevole sul bilancio aziendale e rappresentano un serio danno all’immagine causato dal mancato accesso alle risorse online da parte di partner e clienti.

I costi totali rispecchiano diverse problematiche. Dai risultati della ricerca è emerso che il 61% delle aziende intervistate ha perduto informazioni aziendali sensibili, il 38% non è stato in grado di fornire i servizi che rappresentano il core business dell’azienda mentre il 33% ha perso importanti opportunità di business. Nel 29% dei casi, gli attacchi andati a segno hanno comportato un impatto negativo sull’affidabilità creditizia dell’azienda e il 26% si è trovato di fronte ad un aumento dei premi assicurativi.

Tra le spese sostenute dalle aziende gli esperti hanno tenuto in considerazione anche quelle sostenute per rimediare ai danni: il 65% delle aziende ha dovuto consultare professionisti della sicurezza IT; il 49% ha dovuto modificare la propria infrastruttura IT mentre il 46% è andata incontro a spese legali. Infine il 41% ha dovuto rivolgersi a risk managers. Queste sono solo alcune delle spese da sostenere in caso di un attacco DDoS.

All’elenco dei rischi si aggiunge, inoltre, il fatto che è possibile che vengano resi pubblici informazioni riguardanti all’attacco DDoS subito e a come questo attacco sia stato in grado di interrompere il business dell’azienda. Il 72% delle vittime ha rivelato informazioni sensibili rispetto a un attacco DDoS. Nello specifico, il 43% degli intervistati ha raccontato dell’attacco ai propri clienti, il 36% lo ha riferito ai rappresentanti di un Authority, il 26% addirittura ai media. Il 38% delle aziende ha avuto danni all’immagine e alla reputazione, ed almeno un’azienda su tre ha dovuto ricorrere a consulenti per ripristinare la propria immagine.

Un attacco DDoS può danneggiare servizi business critici e avere conseguenze gravi per l’azienda. E’ quello che è accaduto recentemente ad alcune banche scandinave (in particolare alla finlandese OP Pohjola Group). Gli attacchi DDoS hanno comportato alcuni giorni di interruzione dei servizi online oltre che lo stop della lavorazione delle transazioni via bancomat. Un problema che si verifica molto di frequente. Questa è la ragione per cui le aziende dovrebbero valutare seriamente l’eventualità di una protezione DDoS come parte integrante della policy aziendale di sicurezza IT. E’ importante tanto quanto proteggersi dai malware, dagli attacchi mirati, dalla fuga di notizie e simili” ha dichiarato Morten Lehn, Managing Director di Kaspersky Lab Italia.

 

Kaspersky Lab fornisce accesso continuo alle risorse online dei clienti anche nel corso di lunghi, complessi e ancora sconosciuti attacchi DDoS. Kaspersky DDoS Protection sposta il traffico clienti ai clearing centers di Kaspersky Lab per tutta la durata dell’attacco, filtrando il traffico dannoso in modo tale che il cliente riceva solo richieste legittime. Ciò impedisce che infrastruttura e servizi vengano sovraccaricati. E’ possibile avere maggiori informazioni sul Kaspersky DDoS Protection a questo link.

 

 

Informazioni su Kaspersky Lab

Kaspersky Lab è la più grande azienda privata del mondo che produce e commercializza soluzioni di sicurezza per gli endpoint. L’azienda si posiziona tra i primi quattro vendor al mondo in questo mercato*. Nel corso dei suoi 17 anni di storia, Kaspersky Lab è stata un pioniere nella sicurezza IT, offrendo al mercato soluzioni di sicurezza IT per la protezione di utenti finali, Piccole e Medie Imprese e grandi aziende. Kaspersky Lab, la cui holding è registrata in Gran Bretagna, opera in 200 paesi e protegge oltre 400 milioni di clienti in tutto il mondo.

Per ulteriori informazioni: www.kaspersky.com/it.

* L’azienda si è posizionata al quarto posto nel, 2013 di IDC. La classifica è stata pubblicata nel report IDC Worldwide Endpoint Security 2014-2018 Forecast and 2013 Vendor Shares (IDC #250210, Agosto 2014).). Il report ha classificato i vendor software in base al fatturato derivante dalle vendite di soluzioni di sicurezza endpoint nel 2013.

Sala Stampa di Kaspersky Lab: http://newsroom.kaspersky.eu/it/

Seguici su:

 https://twitter.com/KasperskyLabIT

 http://www.facebook.com/kasperskylabitalia

 https://plus.google.com/u/0/b/110369116315123340458/110369116315123340458/posts

Contatto di redazione:

Noesis

      KasperskyLab Italia

Cristina Barelli e Valeria Valenti

      Alessandra Venneri

cristina.barelli@noesis.net

valeria.valenti@noesis.net

 

      Alessandra.venneri@kaspersky.it

02/8310511

      06 58891031 - 3351980618

Via Savona, 19/A

      Via F. Benaglia 13

Milano

      Roma

 

 

 

 

Photo


  • JPG

Contatto per la Stampa

Alessandra Venneri

Inviare e-mail

Tel. +39-(06)58 891-3531
Fax +39-(06)58 14 168

Kaspersky Lab on the Web

Virus Analyst Blogs